Quest'anno la Storia è davvero Speciale!

Mangiafiaba è un evento nato per far divertire serenamente tante famiglie che, pur non conoscendosi, condividono una bella giornata all'insegna della socializzazione, in un luogo in cui la natura è talmente vicina che ad ogni respiro il suo profumo entra anche un pochino in noi.
Il nome Mangiafiaba esprime subito il senso dell'evento, perchè oltre a passeggiare nel verde, ad ogni tappa, si assiste ad una breve rappresentazione teatrale che è un frammento di un'unica fiaba. Inoltre, prima di riprendere la passeggiata per la tappa successiva, viene offerta ai partecipanti una merenda e un piccolo rinfresco.
Metaforicamente Mangiafiaba ha anche il significato di appropriarsi della storia che gli attori raccontano, a maggior ragione se la fiaba, com'è nel caso di quest'anno, è inventata direttamente dai bambini. Infatti, per festeggiare il suo ottavo anno, Mangiafiaba ha una formula innovativa. Gli attori fanno parte di una compagnia teatrale che esercita l'arte dell'improvvisazione e pertanto metteranno in scena la storia che scaturirà direttamente dalla fantasia dei bambini presenti, con un risultato unico e totalmente inedito.
Per non perdere il patrimonio creativo che ne uscirà, tutte le scene saranno videoriprese dai ragazzi del Fotoclub Costermano e alla fine del percorso i partecipanti potranno portare a casa su supporto digitale (CD o chiavetta o link) la loro fiaba.

downloadscarica la brochure della manifestazione

Mangiafiaba si snoda tra gli uliveti e i vigneti del territorio di Costermano sul Garda, un vero e proprio balcone che si affaccia sul Lago omonimo. I pochi chilometri che separano la partenza dalla frazione di Albarè all'arrivo a Villa Giuliari (Albarè alto), si snodano su sentieri perfettamente ripuliti e adatti anche al passaggio di carrozzine e passeggini per il trasporto comodo dei più piccini. Tutto il percorso, comprese le tappe per assistere agli spettacoli e per gustare le merende, ha una durata di tre ore. Alla fine un succulento 'pasta-party' attende tutti i partecipanti in un ambiente familiare e in totale relax..

Mangiafiaba quest'anno è programmata per domenica 9 Giugno e, in caso di avverse condizioni atmosferiche (pioggia abbondante) sarà rinviata alla domenica successiva.







downloadscarica la brochure della manifestazione

La fiaba di quest'anno è molto particolare, quindi l'evento sarà a numero chiuso, con massimo 500 partecipanti.

Gli orari di partenza saranno solo due: alle ore 9:00 e alle ore 10:00.

Pagherai direttamente alla partenza.

L'iscrizione è comunque obbligatoria in quanto permette a te di avere un posto riservato e a noi di organizzare al meglio tutta la manifestazione.

Per iscriverti è sufficiente cliccare su 'ISCRIZIONE' e scegliere l'orario di partenza
Il costo è di € 10 per gli adulti e di € 5 per i bambini e ragazzi dai 2 ai 12 anni, ovviamente i piccolissimi (meno di 2 anni) partecipano gratuitamente.

ISCRIZIONE



downloadscarica la brochure della manifestazione










La scelta di quest'anno, cioè l'idea di non proporre una fiaba conosciuta ma di crearne una nuova con l'aiuto dei bambini presenti nel gruppo, nasce da un maggior approfondimento di carattere pedagogico del rapporto che sussiste tra il mondo della fiaba e le dinamiche di apprendimento dei bambini. La fiaba ha, da una parte, la funzione di comunicare e trasmettere al bambino le dinamiche della vita umana relative al contesto culturale in cui vive preparandolo ad esse. D'altra parte, la narrazione simbolica, che è il linguaggio tipico della fiaba, stimola l'incontro con la 'tavolozza' delle emozioni, come: felicità, rabbia, paura, tristezza e sorpresa. L'uso della metafora permette inoltre ai bambini di trovare punti di contatto tra il loro mondo interiore, fatto di magia e meraviglia ma anche di domande importanti, e la vita quotidiana. Questa operazione, che avviene spesso a livello inconscio, offre ai bambini la possibilità di sviluppare una maggiore capacità di comprensione degli eventi, anche quelli negativi, e di poterli a sua volta narrare.
Il nostro progetto prevede la narrazione di una fiaba 'interattiva', fatta di ascolto e apprendimento, ma soprattutto di sfogo della fantasia, in cui i personaggi e la storia diventano la rappresentazione reale del loro mondo fantastico interiore. Abbiamo pertanto affidato ad una compagnia del teatro di improvvisazione il compito di 'pilotare' questa importante esperienza formativa.
Per concludere diciamo che la struttura del teatro di improvvisazione non solo si nutre del coinvolgimento del pubblico in qualità di 'autore' ma, ne auspica addirittura il coinvolgimento diretto come attore, comparsa, rumorista, ecc...
Alla fine del percorso del Mangiafiaba l'ultima tappa è quella in cui gli attori si confrontano con il pubblico (i bambini insieme ai genitori) cercando di trovare la morale o l'insegnamento che sarà scaturito dallo svolgimento della storia.
Dinamica interessante perchè suppone che dentro ciascuno di noi, per piccino che sia, è nascosto, un 'saggio maestro', come diceva Jung parlando del profondo sè.



downloadscarica la brochure della manifestazione









testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo
testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo
testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo
testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo
testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo
testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo
testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo testo alternativo